giovedì 29 settembre 2011

Bambini in trappola

video


"Il Punto", rubrica a cura di Monia Benini.
Puntata del 28 settembre 2011.

Sindrome AHDH e Autismo sono in costante aumento. Ascoltiamo la testimonianza di Riccardo Bertoncelli, padre di un bambino autistico, per capire che si può sfuggire alla trappola degli psicofarmaci e delle lobby che controllano e gestiscono la nostra salute ai fini del profitto.


Dove andiamo?

video
video

mercoledì 28 settembre 2011

Il pensiero del Trader sulla crisi attuale

video


Senza mezzi termini, ecco come pensa un normale operatore di Borsa in questa fase. Mentre i popoli soffrono.

Intervista rilasciata alla BBC da Alessio Rastani, che è un trader indipendente e operatore di Borsa inglese.

Rastani è naturalmente un esperto di speculazioni e investimenti finanziari internazionali, e parla della crisi e della speculazione con toni decisamente schietti. Per questo giornale, persone del genere fanno parte dei (piccoli) criminali internazionali. Ma l'intervista è molto, molto istruttiva su tante cose.


La traduzione è di Davide Stasi per La Voce del Ribelle.

Fermate Monorchio e Aletta

Spero di aver frainteso gli articoli a pag. 6 di MF di oggi – articoli invero assai poco chiari. Se così non è, si tratta di questo: Monorchio e Salerno-Aletta propongono, e i partiti mostrano trasversale interesse, di ridurre il debito pubblico del 40% in 20 anni e di rifinanziare l’economia come segue:
1) ”Prestito forzoso” garantito con ipoteca sul 50% del valore non già ipotecato degli immobili dei cittadini; destinato a dare liquidità ad un “fondo” in cui mettere tutti gli immobili vendibili dello stato (attesi 700 miliardi in 20 anni), da usare per ridurre il debito pubblico – cioè comperare titoli del tesoro;
2) Altro prestito forzoso per il 10% del valore degli immobili dei cittadini, che dovrebbero comperare obbligazioni collocate da bance locali per finanziare pmi;
3) Pagamento dei debiti della pa verso i suoi fornitori italiani da farsi, per una quota da stabilirsi, non in denaro ma in bond ventennali, con ammortamento al 5% annuo e tasso legato all’Euribor sul residuo capitalenon vendibili ma utilizzabili come garanzia per ottenere credito (attesi 200 miliardi in 20 anni – e, aggiungo io, una marea di  delocalizzazioni e di ricorsi per discriminazione contro i residenti in Italia).
Questo progetto sposa gli interessi della partitocrazia con quelli di Parigi e Berlino. Infatti i politici si ritroveranno con molto denaro fresco da “gestire”, molti finanziamenti da “concedere”, molti beni pubblici da “vendere”. E francesi e tedeschi si liberano dei pericolosi titoli del debito pubblico italiani che hanno nelle loro banche e nei loro fondi, a spese dei risparmiatori italiani.
I paesi euroforti hanno capito che la classe politica italiana è tale che non potrà mai gestire virtuosamente il paese, non potrà mai risanare il suo debito pubblico, che essa ha creato e continua ad espandere per sostenersi. Quindi, se vogliono tenersi l’Italia nell’Euro almeno finché non avrà pagato i suoi bond detenuti dai paesi euroforti, questi ultimi, non potendo eliminare la classe politica italiana, dovranno venire a un accordfo con essa. L’accordo perfetto sembra proprio quello che spero che Monorchio e Aletta non stiano proponendo: sfruttando l’emergenza, i politici italiani, la partitocrazia, si prendono il valore del “mattone” dei cittadini, i loro risparmi, e li usano in parte per liberare i “superiori” franco-tedeschi dai bonds italiani, e il resto per i loro soliti business.


27.09.11 Marco Della Luna

sabato 24 settembre 2011

Tre buone ragioni per dire BASTA

video


Pubblico sempre volentieri materiale proveniente da varie fonti qualora esso si dimostri utile a comprendere la realtà che ci circonda. 
Questo video indirizza lo sguardo oltre l'orizzonte quotidiano e per questo rappresenta un buon invito alla riflessione e alla comprensione.

L'inganno di Obama

video
video
video
video
video

mercoledì 21 settembre 2011

Mi fa male il mondo

video
video

Monologo di Giorgio Gaber, anno 1994.

Il PUNTO di Monia Benini. Parliamo di vaccinazioni

video


Puntata del 21 settembre 2011
Consapevolezza e libertà di scelta.
Parliamo di vaccinazioni. Alcuni casi emblematici e alcune informazioni essenziali, per poter decidere liberamente (prima che arrivi la nuova ondata pubblicitaria per costringerci a una vaccinazione di massa contro l'influenza.

Storace dritto al punto

video
video

giovedì 15 settembre 2011

Io se fossi Dio

video


Canzone scritta nel 1980

Manipolazione e controllo del clima

video
video

Triturato dalla macchina mediatica

video


L'interpellanza fu presentata dall'Onorevole Scilipoti quando ancora militava nell'Italia dei Valori (quali?) di Di Pietro.
La macchina mediatica che triturò Scilipoti fu sapientemente messa in moto proprio a causa di alcune sue scomode iniziative parlamentari?
Quando i media si accaniscono contro qualcuno quasi sempre gatta ci cova.

IL PUNTO di Monia Benini. Puntata del 14 settembre 2011

video



In questa puntata...

Il punto della situazione.
Pochi piccoli esempi della situazione in cui ci troviamo, fra i media italiani a libro paga di servizi esteri, i sindacati allineati con la finanza, partiti e politici che si contendono le firme degli Italiani (e magari in seguito il rimborso elettorale) per modificare a loro vantaggio la legge elettorale.