mercoledì 9 ottobre 2013

GURU E PROFETI PER ABBAGLIARE GLI ITALIANI

video


6 commenti:

  1. Caro Fabio, come e' vostro solito offendete senza argomentare. Ma a questo punto non me ne frega più' niente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. (Lasciando per il momento stare il discorso della ridistribuzione, la quale è una immane sciocchezza - che non a caso è promossa in particolar modo dalla sinistra italiana la quale di sciocchezze se ne intende - e che richiederebbe un post apposito per smantellare questa idiozia una volta per tutte...)

      Allora, è molto semplice.

      Nei paesi cosiddetti "avanzati" si stabilisce un SALARIO MINIMO come misura a garanzia dei lavoratori.

      La MMT fa fare un balzo avanti, ai diritti dei lavoratori, che è quantomeno PARI (quantomeno PARI, perché forse è anche di più, ma diciamo che è PARI) a quando si stabilirono le otto ore lavorative. Cioè con la MMT lo Stato passa dal fissare il SALARIO MINIMO a fissare il LAVORO MINIMO attraverso i PLG (Programmi di Lavoro Garantito) per cui lo Stato offre a chiunque voglia lavorare un lavoro.

      Questo significa che il settore pubblico entra in diretta concorrenza con il settore privato nel fornire posti di lavoro. Chiaramente a quel punto diventa OVVIO che il settore privato non può offrire posti di lavoro meno allettanti rispetto ai PLG altrimenti i lavoratori si rivolgerebbero solo ai PLG. Lo Stato quindi assume la funzione di DATORE DI LAVORO DI ULTIMA ISTANZA:

      http://it.wikipedia.org/wiki/Datore_di_lavoro_di_ultima_istanza

      di modo tale che ogni cittadino sappia in qualsiasi momento di avere una lavoro assicurato sempre e comunque.

      NOTA: al minuto 1:30 del video si dice una cosa che non corrisponde alla realtà. Cioè si parla di "interessi che portano le grandi aziende a mangiare le piccole aziende": ma non funziona così. Per la MMT, difatti, il tasso naturale d'interesse è ZERO:

      http://economiapericittadini.it/economia/la-moneta/8-tasso-interesse-zero

      in sintesi: lo Stato, immettendo liquidità direttamente nel circuito economico, fa abbassare anche gli interessi richiesti per i prestiti da parte del settore bancario commerciale per il semplice fatto che a una maggiore disponibilità di moneta corrisponde una minore necessità di ricorrere al prestito bancario.

      P.S.
      Ma, invece di parlare di aria fritta, SE volete parlare di MMT (SE volete parlare di MMT) perché allora non vi prendete il PROGRAMMA MMT:
      http://memmt.info/site/wp-content/uploads/2013/01/Programma_memmt.pdf
      e vi fate un video commentando tale programma? In questo programma sono contenute, tra le altre, quattro grandi proposte economiche per il rilancio dell'economia nazionale:

      1) USCITA DALL'EURO attraverso il piano Mosler
      2) PIENA OCCUPAZIONE con i PGL
      3) AZZERAMENTO DELL'IVA per mezzo della finanza funzionale
      4) STOP ALLE NUOVE EMISSIONI DI TITOLI DI STATO

      • il principio base della MMT:
      LA DISOCCUPAZIONE E' UN CRIMINE CONTRO L'UMANITA'

      • la MMT sintetizzata in una frase:
      LO STATO SMETTA DI EMETTERE TITOLI DI STATO E SI FINANZI EMETTENDO MONETA

      Elimina
  2. Siamo nella "Latria": adorazione da riservare esclusivamente a Dio (nel cattolicesimo alla Tri-nità), di cui però oggi sono oggetto i guru e i messia da Bar.

    E' interessante però anche il verbo "Latrare": abbaiare con forza o con rabbia (riferito ai cani); gridare forte; sbraitare, specialmente con ira e malanimo.

    Ciao Elia!

    RispondiElimina
  3. Dal sito di paolo barnard (link: http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=727)

    M5S: GRILLO E GRILLINI CONTANO ZERO. DECIDE CASALEGGIO, PAROLA DI SENATRICE.

    E io cosa vi avevo detto? Non esiste un rappresentante M5S in tutta l’Italia che conti una cippa di nulla. Neppure Grillo. La Mosler Economics MMT (ME-MMT) aveva offerto il suo apporto al M5S ma nessuno si è fatto sentire in quasi un mese, nonostante la ME-MMT sia la proposta più votata dai 5S in tutta Italia. Ma i 5S contano nulla, la democrazia non esiste nel partito azienda di Casaleggio.

    Ora la conferma, in un tristissimo post facebook della Senatrice M5S Elena Fattori, persona di ottima volontà che si era offerta di promuovere il contatto fra ME-MMT e il M5S, e che ringrazio personalmente. In ogni caso la ME-MMT rimane a disposizione del M5S (così, per simpatia, mica per altro).

    Elena Fattori, Senatrice M5S: “Ho chiamato Beppe e gli ho detto che Mosler voleva incontrarlo, mi ha detto che già lo conosceva e conosceva le sue teorie, mi ha chiesto di dire a Mosler di non chiamarlo, ma di mandargli una mail e che comunque non se ne sarebbe occupato lui direttamente ma avrebbe passato tutto a Casaleggio. Più di così non so che dirvi, con Casaleggio non ho contatti”.

    Il Re è nudo, e da qui non si scappa. Il M5S è un partito azienda comandato da un non-eletto Mr Casaleggio che neppure ha rapporti con i suoi Senatori. C'è bisogno di commentare?

    RispondiElimina
  4. Sbagliate a dare per scontata la malafede di Barnard. E la piena occupazione si riferisce ovviamente a chi vuole lavorare, non ha chi può farne a meno. Oggi esiste un'enorme domanda di beni e servizi ad alta intensità di manodopera che resta solo potenziale perchè manca il potere di acquisto. Milioni di persone potrebbero trovare occupazione nei servizi di assistenza alla persona, nelle bonifiche ambientali, in opere pubbliche, valorizzazione dei beni storici e culturali, nella conversione industriale, ecc, se solo lo stato e i privati avessero i soldi per pagarle. Con la MMT, che altro non è che economia neo-keynesiana, questi soldi potrebbero essere immessi nel circolo e dare impiego. Il rincorrere la soluzione totale e utopica della moneta popolare vi fa rifiutare anche una soluzione parziale come la MMT. L'ottimo è nemico del buono, è proprio il caso di dirlo.

    Mandragola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho spiegato più volte la mia posizione.
      Non so se Barnard sia in buona o cattiva fede, di certo non la racconta tutta; e mi chiedo ancora perché.





      Elimina

Scrivi un tuo commento: