lunedì 1 settembre 2014

"...SOLO CHI AVRA' PERSEVERATO SI SALVERA'"

video


23 commenti:

  1. Anonimo X (Paolo )
    Secondo voi....questo brano evangelico...ha qualche relazione con cio che si dice in questo articolo ???

    Io mi son documentato con tutte le cosiddette "apparizioni " quelle riconosciute (o prese seriamente dalla Chiesa anche se non riconosciute )...e con tutte le cosiddette "rivelazioni private "....di questi ultimi 200 anni...tutte e dico tutte...dicono la stessa cosa....su questo "tempo"...

    http://medjugorje.altervista.org/doc/plivio/i_dieci_segreti_di_medjugorje.html

    RispondiElimina
  2. Su questi cosiddetti messaggi....molti ci ridono..definendoli "infantili " o "bigotti " etc etc...io che ho seguito cio che è successo ..anche dal punto di vista scientifico (fenomeni inspiegabili scientificamente...studiati da equipe scientifiche "serie " ..)...non ci riderei mica tanto...affatto....

    Vogliamo risolvere i problemi..con formule economiche....teorie di qua e teorie di là (mmt, signoraggio,keynes....etc etc interminabili discussioni....e bla bla bla )...mi sa mi sa...che è altro cio che ci tirerà fuori dai guai in cui velocemente ci stiamo cacciando (avete notato ?...la situazione nel mondo si sta ingarbugliando sempre di più.....)

    Ringrazio il celo di non essere più ateo.

    RispondiElimina
  3. Il Prof. Auriti...affidò le sue teorie a San Michele Arcangelo....(teorie condivisibili o meno...ma mi sa che il Prof. Auriti...aveva capito bene una certa frase evangelica che dice : "....senza di Me non potete fare nulla....."

    conclusione: possiamo cercar tutte le soluzioni..anche buone...ma se espelliamo Dio...non andremo da nessuna parte.

    E l'umanità (o meglio gran parte di essa ) in questo momento...sta decisamente dicendo NO a Dio....infatti si vede dove stiamo andando........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dimenticato di firmare ultimi 2 post: anonimo x (paolo )

      buonanotte.

      Elimina
  4. Condivido che senza l'aiuto di Dio non andremo da nessuna parte anzi, andremo a finire in una direzione BEN PRECISA.
    Vorrei invece sottolineare come definire le scoperte di Auriti con il termine "teorie" non sia propriamente corretto in quanto tale termine, nel linguaggio comune, viene utilizzato per indicare dei meri punti di vista (il più delle volte poco attinenti con la realtà, per meglio dire "roba evanescente" ancora da verificare).
    Quelle di Auriti furono vere e proprie SCOPERTE di portata epocale, e sulle scoperte, cioè sui fatti c'è poco da essere d'accordo o meno perchè sono così e basta.
    Espellere Dio dalla propria vita significa non solo non credere in Lui ma anche e soprattutto non seguire i precetti del Vangelo e noi abbiamo, purtroppo, un'intera umanità che segue invece principi demoniaci.
    Buona serata
    Regine

    RispondiElimina
  5. D'accordo su tutto il resto.

    Sul fatto che le teorie del Prof. Auriti..siano non delle teorie ma delle scoperte...cioè un fatto oggettivo incontestabile...no.

    Mi dispiace...ma questo ragionamento porta a creare un dogma quasi di tipo religioso...cioè una verità assoluta.

    Rifiuto questa logica...per qualsiasi tipo di teoria economica...e il pensiero del Prof. Auriti (che lo si condivida o meno )...entra a pieno titolo nell'area del discorso economico.

    Tutto il pensiero economico e sottolineo TUTTO....è un discorso sempre aperto...suscettibile di contraddittorio. E suscettibile di errore...oppure può essere valido oggi e non può esserlo domani...o può esserlo solo in parte. Poi ci sono alcuni postulati economici che possono essere validi sempre..(ma questo vale per tutte le teorie economiche ).....

    Quella del Prof. Auriti è una Teoria Economica......piaccia o non piaccia....diversamente diventa un dogma...e i dogmi lasciamoli alla religione.

    Paolo

    ps: Io apprezzo molto del Prof Auriti....ma se vuoi ti posso fare un esempio.

    Non scherziamo..a dogmatizzare ragionamenti di tipo economico, monetario, bancario.......che son per la loro natura stessa suscettibili...di mille risposte e di mille soluzioni....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stessa Bibbia..che è un libro sacro ....ad un certo punto ha cambiato linea....prima era valido l'Antico Testamento...poi...arrivati ad un certo punto di "maturazione"..Dio stesso (per chi crede che la Bibbia venga da Dio...per chi non ci crede....l' uomo...)..ha cambiato "linea " introducendo il Nuovo Testamento...e chiaramente dicendo..che l'Antico Testamento è valido solo attraverso il "filtro " del Nuovo Testamento..eliminando tantissime cose (i precetti ebraici, la poligamia, la legge occhio per occhio dente per dente...etc etc )...

      Un esempio: nelle banche sono i prestiti a creare i depositi...e non viceversa....(eppure se non erro il caro Prof. Auriti...non diceva questo...si è sbagliato pure il premio nobel Krugman )...cioè i prestiti che le banche fanno..non son sulla base dei depositi fatti dai clienti..(teoria del moltiplicatore...riserva frazionaria etc etc )...eppure sia il premio Nobel Krugman considerato un santone del pensiero economico odierno sia il Prof. Auriti...si son sbagliati.

      Rendo l'idea ?...e con questo non vuol dire che le "teorie " e ripeto teorie..di Auriti sono sbagliate....dico solo...attenzione in economia a dogmatizzare il pensiero economico (marxismo docet )...altro esempio: c'è uno scorno tra signoraggisti e quelli della mmt...nella mmt (che conosco benino )...ci son dei bucchi pazzeschi...ove ci si può mettere rimedio...esattamente come nella Teoria del Signoraggio (signoraggio che esiste...non è come dice Barnard )..ci son delle incongruenze....paradossalmente io (ma è una mia visione...) vedo certe teorie (e ripeto teorie non verità assolute..) del Prof. Auriti...il proseguo ideale..della mmt...(cioè a mio avviso...e penso di essere uno dei pochi a pensarla in questo modo...la mmt crea il terreno fertile per un ulteriore passo...che può essere..anche l'applicazione di molti postulati del Prof. Auriti....detto e premesso che è un discorso complesso....)

      Paolo

      ho sonno

      vado a nanna
      buonanotte

      Elimina
  6. Condivido che senza l'aiuto di Dio non andremo da nessuna parte anzi, andremo a finire in una direzione BEN PRECISA.

    CITAZ. Regine

    Quell'essere spirituale definito satana,lucifero,belzebù...o come lo si voglia chiamare...ESISTE...(gli atei e parte dei credenti...non ci credono e hanno liquidato...il tutto come una cazzata...roba da medioevo...oppure un qualcosa di metaforico che sta ad indicare il male che sta nell'uomo...invece è uno sbaglio pazzesco....esiste ed non è neanche difficile dimostrarlo...basta non avere i paraocchi...)

    Noi per un disegno di Dio misterioso...(ma teologicamente in parte spiegabile )...siamo in mezzo con il nostro libero arbitrio....in noi è innestata una sorta di doppia radice del bene e del male..e con il nostro arbitrio ondeggiamo tra il bene e il male...in tutte le scelte che facciamo giorno dopo giorno...anche se non ce ne rendiamo conto...o meglio tanti non se ne rendono conto...e tanti altri fanno finta di non rendersene conto )...tutti ma proprio tutti...anche gli atei..abbiamo la percezione di cosa è bene o male...e sulla base di questa percezione facciamo delle scelte...e queste scelte...dei singoli..nel complesso dell'umanità..(che è formata da singoli e quindi la somma delle singole scelte )...determina a livello planetario il bene o il male...Se ci stacchiamo da Dio..inevitabilmente essendo deboli..scivoliamo in scelte negative...e come dici tu ...finiamo in una DIREZIONE ben precisa ...un area demoniaca.

    -------------------------------------------------------------------------

    Quelle di Auriti furono vere e proprie SCOPERTE di portata epocale, e sulle scoperte, cioè sui fatti c'è poco da essere d'accordo o meno perchè sono così e basta.

    CITAZ. Regine

    Per rendere meglio l'idea di cio che voglio dire---->>> L'economia non è una scienza perfetta è un misto di : postulati economici, teorie, legate spesso a matematica applicata, condizionati da psicologia individuale e sociale, sociologia, geopolitica, frangente storico etc etc suscettibile di cambiamento per sua natura......quindi qualsiasi pensiero economico , teoria etc etc...non può essere visto come possono essere viste tante altre discipline come ...che so...la matematica pura (che è cosi è basta..2+2 fa sempre 4 ) o la fisica ...etc etc...un punto che si muove in una retta senza attrito..ad una velocità costante...percorre spazi uguali in tempi uguali...è così punto e basta....idem quando si scoprono elementi di un materiale...son quelli è basta.

    In Economia per il prima detto...il discorso cambia...perché si tratta di studiare un qualcosa creata dall'uomo: banche , denaro, istituzioni....tutti fattori dove subentrano elementi suscettibili di mutazione e di visuali differenti..che possono essere entrambi validi o meno....possono funzionare o meno...possono funzionare in certe organizzazioni umane e non in altre...sono suscettibili di modifiche etc etc...possono essere non più valide nel tempo...perché muta il quadro storico che è in continua evoluzione (o involuzione )....ecco perché son delle teorie...e non possono essere diversamente...



    Non ci sono aree neutre. tendenzialmente ..o stiamo da una parte o stiamo dall'altra..oppure ondegiamo tra una parte e l'altra---->>> il che determina l'andazzo del mondo.

    RispondiElimina
  7. Non ci sono aree neutre. tendenzialmente ..o stiamo da una parte o stiamo dall'altra..oppure ondegiamo tra una parte e l'altra---->>> il che determina l'andazzo del mondo.

    CIT. mio post precedente

    quest'ultima frase non c'entra nulla con il discorso delle teorie economiche (è finito li per mio sbaglio...)...è una frase riferita al discorso fatto inizialmente..sul male, Dio , la fede , le scelte etc etc....(scrivo proprio come un caprone....)

    ciao

    RispondiElimina
  8. Condivido che senza l'aiuto di Dio non andremo da nessuna parte anzi, andremo a finire in una direzione BEN PRECISA.

    CITAZIONE Regine

    (avete notato ?...la situazione nel mondo si sta ingarbugliando sempre di più.....)

    CITAZIONE mio precedente post

    ------------------------------------------------------------------------------------------------

    Leggo adesso che il """Premio Nobel per la Pace """ (?????!!!!!!) OBAMA...ha chiesto all'Italia proprio in queste ore....di raddoppiare..le spese militari...cioè servono subito 14 miliardi.....

    domando: dove caspita li troviamo i soldi ???.....quanto ci volete scommettere che Renzie...sti 14 miliardi li trova...ed in fretta ?

    ----Obama qualche poco tempo fa è stato premiato con il Nobel per la Pace ....

    ----Qualche anno fa...anche l'Unione Europea è stata premiata con il Nobel per la Pace...(vi ricordate? andarono a ritirarlo Schultz,,,,Van Rumpuy e Monti...)...la motivazione era che L'UE..a dir loro ha tenuto l'Europa coesa (???!!!!)..impedendo che scoppiassero conflitti europei come nel passato...


    Oggi: ----->>>tutti e due sti "campioni " per la pace ci stanno velocemente indirizzando verso una guerra....

    Bye Bye

    Paolo

    ps: ho scritto...che Obama in queste ore ci ha chiesto di raddoppiare il Budget militare con un aggiunta di 14 miliardi....(da leggere: CI HA ORDINATO...)

    Buon futuro di mer.....a tutti...:-((((

    RispondiElimina
  9. Poco fa ho letto anche che il vescovo di Imola..monsignor Ghirelli..ha pubblicamente preso posizione...dicendo che gli islamici..che non accettano la nostra civiltà, la nostra religione...devono andarsene. FINALMENTE UNO CHE RAGIONA.

    estrapolo alcuni brani dall'articolo:

    Parte dal «dovere di proteggere la vita e la libertà delle persone», il Vescovo di Imola monsignor Tommaso Ghirelli, per chiedere ai musulmani «presenti tra noi» di prendere posizione contro le persecuzioni e gli atti di crudeltà in certe aree del mondo. «Altrimenti — scrive in una lettera pubblicata sul settimanale diocesano Il Nuovo Diario Messaggero — dovrebbero avere il coraggio di allontanarsi dalle nostre terre, perché nessuno vuole avere nemici in casa». (.....) «SUPERARE BUONISMO E INTOLLERANZA» - Nella sua lettera, monsignor Ghirelli si rivolge ai politici: «Avete il dovere di proteggere e difendere non la supremazia, ma la vita e la libertà delle persone, altrimenti pagherete caro ogni silenzio ed atteggiamento di viltà. E noi cittadini finiamola di prendercela in blocco con gli stranieri. Chiediamo piuttosto agli islamici presenti tra noi di dimostrarsi uomini d’onore, di prendere posizione pubblicamente contro le persecuzioni e gli atti di crudeltà. Sappiamo - conclude - che sono intimoriti dagli integralisti ma è arrivato il momento di rompere il circolo vizioso dei soprusi, superando sia il buonismo sia l’intolleranza».

    FINE ARTICOLO.

    dico: condivido tutto...sti musulmani prepotenti ci hanno decisamente rotto.....

    (continua )
    Paolo

    RispondiElimina
  10. (segue )

    Qui un punto di vista espresso circa dieci anni fa da Oriana Fallaci...è un punto di vista di una fondamentalmente ATEA...ma intelligente..che aveva capito il valore del Cristianesimo e della cultura cristiana..che ha reso l'Italia grande...e che certo (pseudo)progressismo dei chiamamoli pure con la loro giusta definizione ---->>> i "sinistronzi"..da sempre fanno di tutto per cancellare...(in questa categoria stolta ci metto pure il M5s...movimento civetta del "vero potere "..che si propongono come "contro" invece ne sono funzionali...Il Casaleggio...personaggio enigmatico,ambiguo, ombroso,,,è riuscito a costruire un movimento di "babbei "adepti...canalizzando il forte malcontento..e poi sterilizzandone le potenzialità antisistema....operazione perfettamente riuscita...guardate che il M5s è un movimento oltreché sterile,,,,ai fini della lotta al "vero potere"...anche un movimento fortemente anticristiano..)

    riporto cio che ha scritto circa dieci anni fa la Oriana Fallaci,,,,(per questo fu attaccata pesantemente in Italia ed Europa...dalle sinistre da quelle moderate a quelle marcatamente comuniste,,,)

    (Continua )
    Paolo

    RispondiElimina
  11. Un atto di giustizia rileggerli oggi che il quadro è ancora più chiaro e molti, che le davano della pazza, sono costretti ad ammettere che invece ci aveva visto giusto.
    ***
    Dice Oriana Fallaci:
    Sono anni che come una Cassandra mi sgolo a gridare «Troia brucia, Troia brucia». Anni che ripeto al vento la verità sul Mostro e sui complici del Mostro cioè sui collaborazionisti che in buona o cattiva fede gli spalancano le porte. Che come nell’Apocalisse dell’evangelista Giovanni si gettano ai suoi piedi e si lasciano imprimere il marchio della vergogna. Incominciai con La Rabbia e l’Orgoglio . Continuai con La Forza della Ragione . Proseguii con Oriana Fallaci intervista sé stessa e con L’Apocalisse . I libri, le idee, per cui in Francia mi processarono nel 2002 con l’accusa di razzismo-religioso e xenofobia. Per cui in Svizzera chiesero al nostro ministro della Giustizia la mia estradizione in manette. Per cui in Italia verrò processata con l’accusa di vilipendio all’Islam cioè reato di opinione. Libri, idee, per cui la Sinistra al Caviale e la Destra al Fois Gras ed anche il Centro al Prosciutto mi hanno denigrata vilipesa messa alla gogna insieme a coloro che la pensano come me. Cioè insieme al popolo savio e indifeso che nei loro salotti viene definito dai radical-chic «plebaglia-di-destra». E sui giornali che nel migliore dei casi mi opponevano farisaicamente la congiura del silenzio ora appaiono titoli composti coi miei concetti e le mie parole. Guerra-all’Occidente, Culto-della-Morte, Suicidio-dell’Europa, Sveglia-Italia-Sveglia.
    Il nemico è in casa
    Continua la fandonia dell’Islam «moderato», la commedia della tolleranza, la bugia dell’integrazione, la farsa del pluriculturalismo. E con questa, il tentativo di farci credere che il nemico è costituito da un’esigua minoranza e che quella esigua minoranza vive in Paesi lontani. Be’, il nemico non è affatto un’esigua minoranza. E ce l’abbiamo in casa. Ed è un nemico che a colpo d’occhio non sembra un nemico. Senza la barba, vestito all’occidentale, e secondo i suoi complici in buona o in malafede perfettamente-inserito-nel-nostro-sistema-sociale. Cioè col permesso di soggiorno. Con l’automobile. Con la famiglia. E pazienza se la famiglia è spesso composta da due o tre mogli, pazienza se la moglie o le mogli le fracassa di botte, pazienza se non di rado uccide la figlia in blue jeans, pazienza se ogni tanto suo figlio stupra la quindicenne bolognese che col fidanzato passeggia nel parco. È un nemico che trattiamo da amico. Che tuttavia ci odia e ci disprezza con intensità. Un nemico che in nome dell’umanitarismo e dell’asilo politico accogliamo a migliaia per volta anche se i Centri di accoglienza straripano, scoppiano, e non si sa più dove metterlo. Un nemico che in nome della «necessità» (ma quale necessità, la necessità di riempire le strade coi venditori ambulanti e gli spacciatori di droga?) invitiamo anche attraverso l’Olimpo Costituzionale. «Venite, cari, venite. Abbiamo tanto bisogno di voi». Un nemico che le moschee le trasforma in caserme, in campi di addestramento, in centri di reclutamento per i terroristi, e che obbedisce ciecamente all’imam. Un nemico che in virtù della libera circolazione voluta dal trattato di Schengen scorrazza a suo piacimento per l’Eurabia sicché per andare da Londra a Marsiglia, da Colonia a Milano o viceversa, non deve esibire alcun documento. Può essere un terrorista che si sposta per organizzare o materializzare un massacro, può avere addosso tutto l’esplosivo che vuole: nessuno lo ferma, nessuno lo tocca.
    (continua )
    Paolo

    RispondiElimina
  12. (segue )
    Il crocifisso sparirà
    Un nemico che appena installato nelle nostre città o nelle nostre campagne si abbandona alle prepotenze ed esige l’alloggio gratuito o semi-gratuito nonché il voto e la cittadinanza. Tutte cose che ottiene senza difficoltà. Un nemico che ci impone le proprie regole e i propri costumi. Che bandisce il maiale dalle mense delle scuole, delle fabbriche, delle prigioni. Che aggredisce la maestra o la preside perché una scolara bene educata ha gentilmente offerto al compagno di classe musulmano la frittella di riso al marsala cioè «col liquore». E-attenta-a-non-ripeter-l’oltraggio. Un nemico che negli asili vuole abolire anzi abolisce il Presepe e Babbo Natale. Che il crocifisso lo toglie dalle aule scolastiche, lo getta giù dalle finestre degli ospedali, lo definisce «un cadaverino ignudo e messo lì per spaventare i bambini musulmani». Un nemico che in Inghilterra s’imbottisce le scarpe di esplosivo onde far saltare in aria il jumbo del volo Parigi-Miami. Un nemico che ad Amsterdam uccide Theo van Gogh colpevole di girare documentari sulla schiavitù delle musulmane e che dopo averlo ucciso gli apre il ventre, ci ficca dentro una lettera con la condanna a morte della sua migliore amica. Il nemico, infine, per il quale trovi sempre un magistrato clemente cioè pronto a scarcerarlo. E che i governi eurobei (ndr: non si tratta d’un errore tipografico, voglio proprio dire eurobei non europei) non espellono neanche se è clandestino.
    Dialogo tra civiltà
    Apriti cielo se chiedi qual è l’altra civiltà, cosa c’è di civile in una civiltà che non conosce neanche il significato della parola libertà. Che per libertà, hurryya, intende «emancipazione dalla schiavitù». Che la parola hurryya la coniò soltanto alla fine dell’Ottocento per poter firmare un trattato commerciale. Che nella democrazia vede Satana e la combatte con gli esplosivi, le teste tagliate. Che dei Diritti dell’Uomo da noi tanto strombazzati e verso i musulmani scrupolosamente applicati non vuole neanche sentirne parlare. Infatti rifiuta di sottoscrivere la Carta dei Diritti Umani compilata dall’Onu e la sostituisce con la Carta dei Diritti Umani compilata dalla Conferenza Araba. Apriti cielo anche se chiedi che cosa c’è di civile in una civiltà che tratta le donne come le tratta. L’Islam è il Corano, cari miei. Comunque e dovunque. E il Corano è incompatibile con la Libertà, è incompatibile con la Democrazia, è incompatibile con i Diritti Umani. È incompatibile col concetto di civiltà.
    (continua )
    Paolo

    RispondiElimina
  13. (segue )
    Una strage in Italia?
    La strage toccherà davvero anche a noi, la prossima volta toccherà davvero a noi? Oh, sì. Non ne ho il minimo dubbio. Non l’ho mai avuto. E aggiungo: non ci hanno ancora attaccato in quanto avevano bisogno della landing-zone, della testa di ponte, del comodo avamposto che si chiama Italia. Comodo geograficamente perché è il più vicino al Medio Oriente e all’Africa cioè ai Paesi che forniscono il grosso della truppa. Comodo strategicamente perché a quella truppa offriamo buonismo e collaborazionismo, coglioneria e viltà. Ma presto si scateneranno. Molti italiani non ci credono ancora. Si comportano come i bambini per cui la parola Morte non ha alcun significato. O come gli scriteriati cui la morte sembra una disgrazia che riguarda gli altri e basta. Nel caso peggiore, una disgrazia che li colpirà per ultimi. Peggio: credono che per scansarla basti fare i furbi cioè leccarle i piedi.
    Multiculturalismo, che panzana
    L’Eurabia ha costruito la panzana del pacifismo multiculturalista, ha sostituito il termine «migliore» col termine «diverso-differente», s’è messa a blaterare che non esistono civiltà migliori. Non esistono principii e valori migliori, esistono soltanto diversità e differenze di comportamento. Questo ha criminalizzato anzi criminalizza chi esprime giudizi, chi indica meriti e demeriti, chi distingue il Bene dal Male e chiama il Male col proprio nome. Che l’Europa vive nella paura e che il terrorismo islamico ha un obbiettivo molto preciso: distruggere l’Occidente ossia cancellare i nostri principii, i nostri valori, le nostre tradizioni, la nostra civiltà. Ma il mio discorso è caduto nel vuoto. Perché? Perché nessuno o quasi nessuno l’ha raccolto. Perché anche per lui i vassalli della Destra stupida e della Sinistra bugiarda, gli intellettuali e i giornali e le tv insomma i tiranni del politically correct , hanno messo in atto la Congiura del Silenzio. Hanno fatto di quel tema un tabù.
    Conquista demografica
    Nell’Europa soggiogata il tema della fertilità islamica è un tabù che nessuno osa sfidare. Se ci provi, finisci dritto in tribunale per razzismo-xenofobia-blasfemia. Ma nessun processo liberticida potrà mai negare ciò di cui essi stessi si vantano. Ossia il fatto che nell’ultimo mezzo secolo i musulmani siano cresciuti del 235 per cento (i cristiani solo del 47 per cento). Che nel 1996 fossero un miliardo e 483 milioni. Nel 2001, un miliardo e 624 milioni. Nel 2002, un miliardo e 657 milioni. Nessun giudice liberticida potrà mai ignorare i dati, forniti dall’Onu, che ai musulmani attribuiscono un tasso di crescita oscillante tra il 4,60 e il 6,40 per cento all’anno (i cristiani, solo 1’1 e 40 per cento). Nessuna legge liberticida potrà mai smentire che proprio grazie a quella travolgente fertilità negli anni Settanta e Ottanta gli sciiti abbiano potuto impossessarsi di Beirut, spodestare la maggioranza cristiano-maronita. Tantomeno potrà negare che nell’Unione Europea i neonati musulmani siano ogni anno il dieci per cento, che a Bruxelles raggiungano il trenta per cento, a Marsiglia il sessanta per cento, e che in varie città italiane la percentuale stia salendo drammaticamente sicché nel 2015 gli attuali cinquecentomila nipotini di Allah da noi saranno almeno un milione.
    (continua )
    Paolo

    RispondiElimina
  14. (segue)

    Addio Europa, c’è l’Eurabia
    L’Europa non c’è più. C’è l’Eurabia. Che cosa intende per Europa? Una cosiddetta Unione Europea che nella sua ridicola e truffaldina Costituzione accantona quindi nega le nostre radici cristiane, la nostra essenza? L’Unione Europea è solo il club finanziario che dico io. Un club voluto dagli eterni padroni di questo continente cioè dalla Francia e dalla Germania. È una bugia per tenere in piedi il fottutissimo euro e sostenere l’antiamericanismo, l’odio per l’Occidente. È una scusa per pagare stipendi sfacciati ed esenti da tasse agli europarlamentari che come i funzionari della Commissione Europea se la spassano a Bruxelles. È un trucco per ficcare il naso nelle nostre tasche e introdurre cibi geneticamente modificati nel nostro organismo. Sicché oltre a crescere ignorando il sapore della Verità le nuove generazioni crescono senza conoscere il sapore del buon nutrimento. E insieme al cancro dell’anima si beccano il cancro del corpo.
    Integrazione impossibile
    La storia delle frittelle al marsala offre uno squarcio significativo sulla presunta integrazione con cui si cerca di far credere che esiste un Islam ben distinto dall’Islam del terrorismo. Un Islam mite, progredito, moderato, quindi pronto a capire la nostra cultura e a rispettare la nostra libertà. Virgilio infatti ha una sorellina che va alle elementari e una nonna che fa le frittelle di riso come si usa in Toscana. Cioè con un cucchiaio di marsala dentro l’impasto. Tempo addietro la sorellina se le portò a scuola, le offrì ai compagni di classe, e tra i compagni di classe c’è un bambino musulmano. Al bambino musulmano piacquero in modo particolare, così quel giorno tornò a casa strillando tutto contento: «Mamma, me le fai anche te le frittelle di riso al marsala? Le ho mangiate stamani a scuola e…». Apriti cielo. L’indomani il padre di detto bambino si presentò alla preside col Corano in pugno. Le disse che aver offerto le frittelle col liquore a suo figlio era stato un oltraggio ad Allah, e dopo aver preteso le scuse la diffidò dal lasciar portare quell’immondo cibo a scuola. Cosa per cui Virgilio mi rammenta che negli asili non si erige più il Presepe, che nelle aule si toglie dal muro il crocifisso, che nelle mense studentesche s’è abolito il maiale. Poi si pone il fatale interrogativo: «Ma chi deve integrarsi, noi o loro?».
    L’islam moderato non esiste
    Il declino dell’intelligenza è il declino della Ragione. E tutto ciò che oggi accade in Europa, in Eurabia, ma soprattutto in Italia è declino della Ragione. Prima d’essere eticamente sbagliato è intellettualmente sbagliato. Contro Ragione. Illudersi che esista un Islam buono e un Islam cattivo ossia non capire che esiste un Islam e basta, che tutto l’Islam è uno stagno e che di questo passo finiamo con l’affogar dentro lo stagno, è contro Ragione. Non difendere il proprio territorio, la propria casa, i propri figli, la propria dignità, la propria essenza, è contro Ragione. Accettare passivamente le sciocche o ciniche menzogne che ci vengono somministrate come l’arsenico nella minestra è contro Ragione. Assuefarsi, rassegnarsi, arrendersi per viltà o per pigrizia è contro Ragione. Morire di sete e di solitudine in un deserto sul quale il Sole di Allah brilla al posto del Sol dell’Avvenir è contro Ragione.
    (continua )
    Paolo

    RispondiElimina
  15. (segue)

    Ecco cos’è il Corano
    Perché non si può purgare l’impurgabile, censurare l’incensurabile, correggere l’incorreggibile. Ed anche dopo aver cercato il pelo nell’uovo, paragonato l’edizione della Rizzoli con quella dell’Ucoii, qualsiasi islamista con un po’ di cervello ti dirà che qualsiasi testo tu scelga la sostanza non cambia. Le Sure sulla jihad intesa come Guerra Santa rimangono. E così le punizioni corporali. Così la poligamia, la sottomissione anzi la schiavizzazione della donna. Così l’odio per l’Occidente, le maledizioni ai cristiani e agli ebrei cioè ai cani infedeli.
    FINE ARTICOLO ORIANA FALLACI

    Dico io: aveva ragione?.....cosa aspettiamo a svegliarci ed a reagire....in particolare i Cristiani ???

    svegliaaaaa.....la nostra civiltà la dobbiamo d-i-f-e-n-d-e-r-e....(anche con la forza quando è necessario...soprattutto quando non esercitare la forza significa far morire innocenti..civili, vecchi, donne , bambini....)

    Nuove crociate ?....no...ma se è necessario ----->>> anche.....

    RispondiElimina
  16. Io ho letto i libri sia di Oriana Fallaci (anni fa....devo dire la sincera verità..pensavo fosse esagerata...invece mi sto rendendo conto che aveva ragione.. ) sia dell'antropologa Ida Magli...su quest'ultima..non condivido alcune cose...ma "sostanzialmente" il ragionamento di fondo...è veritiero

    Un suo articolo recente:

    http://www.italianiliberi.it/Edito14/conoscere-il-corano-per-non-morire-di-islam.html

    ho il Corano proprio nella scrivania...letto e sottolineato nei punti importanti...scusate: ha ragione...c'è un invito costante.. ripetuto ...esplicito ed implicito....ad sterminare gli infedeli...in particolare i cristiani.

    Chi non accetta la nostra civiltà e la nostra religione: SE NE VADA.....

    In Europa ci son milioni e milioni di musulmani...mi sembra di capire che a casa nostra...non devono essere loro ad integrarsi...ma noi ..che secondo le loro pretese dobbiamo integrarci al loro dettato. INACETTABILE.

    Buona giornata
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli che odiano di più sono gli atei.
      L'islamico controlla l'islamico, chi avrà la peggio saranno le donne ma attenzione anche queste cose non sono casuali ma etero dirette dai soliti noti che in caso di guerre siano esse militari, civili, religiose, economiche o di altra natura NON PAGANO MAI!

      Elimina
  17. Ecco cosa fanno alle donne i seguaci di Maometto

    http://www.ilgiornale.it/news/mondo/orrori-dellisis-sulle-donne-stuprate-o-vendute-schiave-1049763.html


    Ed ecco che "possibile " olocausto di sangue sta preparando il "Premio Nobel per la Pace "...OBAMA.....se scoppia un conflitto USA-EUROPA OCCIDENTALE...contro la RUSSIA.........si spargerà tanto di quel sangue che la metà basta....

    Non sarà anche lui uno stinco di santo...ma Putin...è l'unico che in questo scenario geopolitico...ha la testa a posto.....(lo odiano perché si sta opponendo con tutte le forze al piano Bilderberg & affini....)

    http://www.ilgiornale.it/news/politica/barbarie-irak-i-jihadisti-prendono-100-bimbi-ostaggio-1049735.html

    RispondiElimina
  18. L' articolo dell'ultimo link non esce...ci deve essere un problema tecnico con il link del Giornale.

    In definitiva l'articolo (secondo me veritiero )...mette in evidenza il fatto che non è Putin che vuole lo scontro...ma son gli USA e l'UE...che stanno spingendo per uno scontro...talmente che il tutto è stato pianificato molto prima dei fatti recenti dell' Ucraina. Insomma la logica è questa: Putin..o ti pieghi..e ci lasci fare...o guerra (mi pare che Putin non abbia nessuna intenzione di piegarsi.....e il tutto potrebbe finire in una enorme tragedia...una volta che si aprono i fuochi...poi spegnerli è difficile...e qui non si tratta di scaramucce tra staterelli...si tratta di due blocchi super armati....)
    faccio copia incolla dell'articolo:
    COSI OBAMA VUOLE SPINGERCI ALLA GUERRA CONTRO PUTIN
    Il piano, depositato il 22 maggio al Senato Usa, prevedeva già il conflitto ucraino e la reazione della Nato
    S i chiama S2277, ed è un documento ufficiale del Senato americano, depositato il 1° Maggio scorso da 22 senatori repubblicani. Il titolo è Russian Aggression Prevention Act e la sua funzione è di «prevenire ulteriori aggressioni della Russia all'Ucraina e ad altri Paesi dell'Europa e dell'Eurasia».

    In pratica, il documento è la pianificazione di come avverrà la guerra alla Russia e di come gli Stati Uniti la stanno preparando.

    Ciò che in questi giorni sta attuando la Nato in Polonia, in Romania e nei Paesi Baltici è solo un inizio già scritto in questo documento, che aiuta a capire com'è stata programmata l'escalation militare contro la Russia. Il documento affronta tre aree di intervento: rafforzamento della Nato, azioni di deterrenza contro «ulteriori aggressioni russe in Europa», difesa dell'Ucraina e di altri Stati europei ed euroasiatici.

    Il rafforzamento della Nato si concentra soprattutto su due azioni: 1) aumento «sostanziale» delle capacità militari di Polonia e repubbliche baltiche attraverso lo stanziamento «permanente» di forze Nato in questi paesi (quello che sta accadendo in questi giorni); 2) completamento del programma Bmd ( Ballistic Missile Defence ) attraverso la dislocazione nell'Europa orientale di sistemi missilistici.
    (CONTINUA )

    RispondiElimina
  19. (SEGUE )

    Non è un caso che, nel giugno scorso, Obama si sia recato a Varsavia per annunciare un miliardo di dollari in spese militari aggiuntive, oltre che in Polonia, anche nei paesi vicini direttamente minacciati dall'espansionismo russo: «Il nostro impegno per la sicurezza della Polonia e la sicurezza dei nostri alleati in Europa centrale e orientale, è una pietra angolare della nostra sicurezza nazionale», ha detto.

    La deterrenza prevede: 1) intervento di Washington su Bruxelles, affinché sia velocizzato l'ingresso di Ucraina, Georgia e Moldavia nell'Ue, al fine di «consolidare la loro democrazia»; 2) impegno degli Usa a condizionare la partecipazione della Russia al G8 e alla Banca mondiale, se Mosca non rispetterà «l'integrità territoriale dei suoi vicini e non accetterà di aderire agli standard delle società democratiche»; 3) sanzioni da applicare non solo al governo russo ma anche a cittadini e organizzazioni russe, compresi i familiari di funzionari responsabili di atti di illegalità contro l'Ucraina e i paesi aggrediti; 4) finanziamenti a Ong e organizzazioni umanitarie che dovranno agire per «migliorare la governance democratica nella Federazione russa», cioè la stessa strategia utilizzata in Ucraina per destabilizzare il governo.

    La difesa dell'Ucraina e degli altri paesi euroasiatici dall'aggressione di Mosca riguarda: 1) rifornimento diretto di armi su «richiesta» dei governi minacciati; 2) riconoscimento di Ucraina, Georgia e Moldavia come «Alleati Maggiori Non-Nato ( Major Non-Nato Ally )», qualifica che consente di fatto di considerarli membri Nato anche se ancora la loro adesione non è stata ratificata; 3) accordi bilaterali con Azerbaigian, Serbia, Montenegro, Bosnia, Kosovo e Montenegro per ampliare il supporto militare della Nato (e isolare Mosca); 4) concessione dalla Banca mondiale e dalla Banca europea per la ricostruzione di un'autorizzazione che permetta agli Usa di partecipare allo sviluppo di energia in Ucraina, Georgia e Moldavia per lo sfruttamento delle riserve di gas naturale e petrolio (cosa che, come abbiamo già visto, sta avvenendo attraverso esponenti importanti dell'amministrazione Obama); 5) finanziamento a The Voice of America , l'emittente radiotelevisiva del governo degli Stati Uniti, affinché aumenti la produzione di trasmissioni in lingua russa nei paesi ex sovietici (comprese le repubbliche baltiche).
    (CONTINUA )

    RispondiElimina
  20. (SEGUE )

    Per la dottrina militare americana tutto questo si chiama «dominio sull'intero spettro», vale a dire non solo il controllo egemonico dei teatri di guerra (cielo, terra, mare, extra-atmosfera e cyberware) ma anche il controllo totale delle risorse energetiche e del soft power.

    Il documento è importante perché redatto dalla parte repubblicana, e serve a fornire la copertura da destra politica ed economica all'amministrazione Obama, che ha già iniziato a realizzare una parte di questa strategia.

    Da notare che nel documento si dà per scontata un'aggressione russa all'Ucraina tutta da dimostrare e una volontà di aggressione ad altri paesi euroasiatici non dimostrata. Non ci sono documenti, dichiarazioni o azioni del governo russo che manifestino una volontà di attacco all'Europa.

    Rimane il problema di capire perché gli Usa e i loro alleati abbiano deciso di aprire un fronte di tensione militare di questa portata con la Russia. L'espansione dell'integralismo islamico fin nel Mediterraneo, grazie soprattutto agli errori americani ed europei (dai finanziamenti all'Isis, ai disastri strategici in Libia e Siria) dovrebbe indirizzare l'Occidente a considerare Putin un alleato contro il jihadismo, più che un nemico contro l'Europa. Perché l'America ha bisogno di un altro inutile conflitto?

    FINE ARTICOLO.

    dico io: ...l'articolo si conclude con questo interrogativo : Perché l'America ha bisogno di un altro inutile conflitto?

    risposta: perché chi sta dietro il potere americano (cioè il "vero potere " )...vuole papparsi il mondo....costi quel che costi...dovesse essere anche una guerra mondiale . Criminali.

    RispondiElimina

Scrivi un tuo commento: