lunedì 7 luglio 2014

PERCHE' NON VEDIAMO PIU' NEANCHE CIO' CHE E' SOTTO I NOSTRI OCCHI?



Sono fermamente ed intimamente convinta che sia giunta l'ora di capire che tipo di società siamo.
Si, non ho scritto “viviamo” ma “SIAMO”, poiché la società è composta di individui, quindi la società è come la maggior parte degli individui che la compongono è.
Una persona di alto e unico spessore culturale, intellettivo, e soprattutto umano, anni fa mi disse che l'umanità non aveva mai raggiunto così elevati livelli di stupidità come in questo secolo.
Io rimasi allibita, non riuscivo a capire cosa intendesse dire, “ma come!” mi dicevo “eppure noi abbiamo tecnologie che anche solo 50 anni fa nemmeno potevamo immaginare, la scienza ha fatto passi da gigante, siamo capaci di sbirciare il terreno di Marte, di fare calcoli sulla distanza e grandezza delle galassie, siamo in grado di risalire al proprietario di un capello grazie alla “lettura” del DNA contenuto nel suo bulbo, siamo ormai in grado di scoprire dettagli dell'infinitamente grande e dell'infinitamente piccolo eppure saremmo stupidi?!”.
Si.
Siamo stupidi.
E i più stupidi, spesso, sono proprio gli scienziati.
“Ma come” direte pure voi, similmente a come feci io, anni fa, “persone in grado di indagare i misteri del cosmo, della vita animale e vegetale e umana, in grado di fare difficilissimi calcoli, di tradurre in lettere o cifre, quindi simboli, leggi generali della realtà, sarebbero stupidi?!?”.
Si, esatto.
Sono stupidi.
I più storceranno il naso leggendo queste frasi ma ve ne dimostrerò subito la razionale ed evidente fondatezza.
E comincio subito dalla cosiddetta categoria degli “scienziati” o sedicenti tali. Tali personaggi dovrebbero indagare  i segreti della vita, della realtà, per poter in qualche modo “migliorare” la vita dell'uomo in termini qualitativi o quantitativi... Giusto?
Sbagliato!

Non voglio dilungarmi se il PRESUNTO scopo della scienza (che NON è libera nel senso che ogni scienziato, anche se il più delle volte non lo dice perché non gli conviene, deve soddisfare le “esigenze” di coloro i quali lo sovvenzionano altrimenti, bene che vada, torna a casa) sia stato o meno raggiunto nei nostri tempi, tempi in cui la medicina ha “fatto passi da gigante” (così dicono) ma siamo sempre più ammalati, solo per citare uno dei centinaia di aspetti contraddittori della realtà in cui viviamo.
Credo sia alla portata di ogni uomo e donna dotati ancora di minimo spirito critico constatare quanto ci siano REALMENTE costate le “comodità” moderne (spacciate per “regali del progresso scientifico e tecnologico umano”). Volete un esempio semplice e immediato? Eccolo: potremmo pure avere l'acqua calda in casa ma, ultimamente, oltre ad avere il MEZZO (che ricordo, trattasi di MONETA DEBITO) per pagare tale acqua calda dovremmo avere la casa, ossia un tetto sopra la testa. E negli ultimi tempi pare proprio che molti italiani facciano fatica SIA a pagare le “comodità” (comodità, ricordiamolo che fa sempre bene, generosamente “offertaci” dal sistema perverso in cui viviamo) che a permettersi un tetto sulla testa.

Carità è una parola che nei ridenti anni 2000, fa rima con “midispiacechecipossofà?” per cui se qualcuno ha qualche guaio se lo sbriga da solo, cosa che fino a pochi decenni fa era IMPENSABILE anche e soprattutto nelle società di quei paesi che si sono purtroppo andati spopolando a causa del luccicante richiamo della “vita migliore e piena di benessere” che la città sembrava offrire.  O, meglio, così dicevano.
Tanti, miei parenti compresi, adesso, a distanza di anni, si sono resi conto che  il tanto agognato lingotto d'oro che hanno rincorso abbandonando la loro  semplice ma felice vita precedente, altro non era che il classico mattone verniciato di giallo.
Oggi abbiamo le “comodità” in cambio abbiamo ceduto la nostra felicità. Da me si dice che a fare patti col demonio ci si rimettono pure le mutande.

Come è stato possibile? Ah, sarebbe molto interessante ripercorrere le tappe in cui ci siamo fatti COMPLETAMENTE infinocchiare ma non è questo lo scopo del mio scritto.
A questo punto voglio tornare al discorso sulla scienza, in particolare sullo scopo dell'attività di uno scienziato.
A scanso di ulteriori equivoci andiamo subito a vedere la definizione del termine “scienziato”: “studioso di un particolare settore scientifico”
Quindi, cosa fa uno scienziato per definirsi tale? STUDIA i misteri del creato.
Li studia, li sviscera.
Poi, ma solo POI, l'uomo (che PUO' essere lo stesso scienziato ma solitamente non lo è) può decidere cosa fare di tali studi, delle scoperte a cui si è giunti (e, ahimè, abbiamo visto che non sempre - e sono buona- li utilizza per il bene collettivo).

Uno scienziato deve essere primariamente ed essenzialmente mosso dall'AMORE per il creato, deve essere mosso dall'amore per il sapere, poiché solo tale amore spinge a studiare la realtà stessa con il fine ultimo di capirla, comprenderla e, magari, renderla capibile per farla comprendere anche agli altri.
Amore inteso non come un sentimento vago e indefinito ma AMMIRAZIONE E STUPORE, quasi commozione di fronte al creato, alle sue perfette e mirabili leggi e al mistero della vita e del suo Creatore.
Nessuno dotato di buon senso si metterebbe mai a sfogliare un libro se considerasse il suo autore incapace o noioso, o il contenuto privo di interesse.
E se si studia la realtà non si può non rimanere affascinati dalla sua perfezione, organizzazione, dai suoi più piccoli o grandi dettagli, dalla magnificenza del suo ordine che se viene, in qualche modo, perturbato, da origine a eventi catastrofici (basti pensare al cancro). Eventi si catastrofici ma anch'essi REGOLATI da leggi.

Sembra un controsenso, come sembra un controsenso la vita stessa poiché essa tende sempre e costantemente all'equilibrio (insegnano alle scuole) senza mai raggiungerlo altrimenti cesserebbe di esistere. Ma che significa in parole povere?  Pensate, ad esempio, ad un fiume che scorre immerso in una valle. Voi siete colpiti dal rumore dell'acqua, è cristallina, la toccate è fredda, sentite l'odore delle piante intorno. Notate che il posto in cui vi trovate è suggestivo, bellissimo. Se tutta l'acqua raggiungesse il mare in un solo istante il fiume non esisterebbe più, addio fiume e paesaggio suggestivo, addio bellezza.
Serve, dunque, che l'acqua di continuo affluisca e si muova verso il mare. I fisici e gli scienziati non me ne vogliano per questo esempio, forse troppo semplice per alcuni, di ciò che accade in natura.

Mi sono sempre chiesta, fin da ragazzina, come facesse un medico, un biologo molecolare, un astrofisico, un fisico, ad essere ateo. 
Come facesse un essere umano di fronte alla perfezione di ogni singola parte del creato, che immancabilmente ha il suo ruolo nella realtà ed ha quella forma perché deve svolgere quella funzione o quelle funzioni, e tale suo ruolo si combina in maniera straordinaria con il ruolo delle altre cose o creature, come facesse, dicevo, un uomo di fronte al mistero della luna che non si schianta sulla terra o della terra che non viene bruciata dal sole poiché tenuta in equilibrio da forze perfettamente bilanciate fra loro, di fronte alla superba perfezione della cellula, composta ma una miriade di organelli perfettamente organizzati fra loro e in continuo movimento atto a mantenerla in vita, di fronte al mistero dello sviluppo di un corpo umano, che da adulto risulta  composto da circa centomila miliardi di cellule, a partire da un'UNICA cellula che si accresce nel grembo materno, a credere che tutto questo, ed altro ancora, sia frutto del “caso” (che se poi chiedi ai sostenitori delle teoria della casualità della vita, che intendono per “caso” ti accorgi che nemmeno loro sanno bene cosa intendono).
Uno scienziato ateo è un ossimoro vivente. Come le convergenze parallele o come “i sacrifici per aumentare il benessere”.

Se lo scienziato è davvero tale  NON PUO' ragionevolmente essere ateo e non può riconoscere la mano di un creatore infinitamente potente e intelligente che ha agito e agisce continuamente dal più piccolo neutrino alla più grande supernova.
E per chi dice che Dio siamo noi umani, vorrei far notare solo due cose:
1. che implicitamente stà affermando che esiste comunque un Dio
2. che l'uomo non è in grado di tenere in ordine la sua stanza per più di una settimana FIGURIAMOCI un UNIVERSO INTERO.

Pensate solo per un attimo cosa accadrebbe se la forza di gravità non fosse più come oggi la conosciamo ma seguisse altre leggi arbitrarie  per cui voi, improvvisamente, vi trovereste, ad esempio, su questa terra, con un corpo che pesa settanta volte il suo peso attuale. Bella rogna. Avete mai riflettuto sul fatto che il vostro corpo, con il suo apparato scheletrico e muscolare, è fatto APPOSITAMENTE per contrastare la forza di gravità presente sulla terra? Un “caso” molto fortunato! Ma lasciamo stare adesso.
Ecco quindi perché molti degli scienziati sono stupidi.
E a scanso, sempre di ulteriori equivoci, vorrei definire il termine “stupido”: “Che ha scarsa intelligenza, che è piuttosto tardo nel capire”.

A chi si sentisse piccato dalla mia affermazione precedente, vorrei ricordare come l'intelligenza non sia, come ci vogliono far credere, la capacità di fare bene i cruciverba del giornaletto o il saper utilizzare con facilità il nuovo modello di smartphone, ma è la facoltà di pensare, di utilizzare BENE la ragione umana e, quindi, anche, di saper trarre le conclusioni CORRETTE una volta osservati i fatti, specie quei fatti che sono sotto gli occhi di tutti (non tutti possono vedere l'interno di una cellula ma tutti, almeno una volta nella vita, avranno visto una pianta svilupparsi da un povero, piccolo,  apparentemente  insulso, semino).
Ricordo che, l'intelligenza è una delle facoltà umane che ci distinguono NETTAMENTE dagli animali, l'uso scorretto di tale facoltà potete ben notare che tipo di società frutta, basta che mettiate piede fuori casa o accendiate la tv.
E ora credo siate già arrivati a capire, o almeno intuire, perché, l'uomo moderno sia profondamente stupido: sappiamo pure inventare e utilizzare l'ADSL 20 mega, il telefono touchscreen, sappiamo pure fare viaggi interspaziali ma a che serve andare sulla luna, su Marte se non sappiamo più riflettere sul mistero e la magnificenza della vita, qui, sulla terra?

A che serve potersi spostare di 300 km in un'ora per “avere nuove esperienze e incontrare nuova gente” se poi il nostro vicino si suicida perché non ha i soldi per arrivare a fine mese e si vergognava di chiedere un prestito, a che serve aver capito come funziona la realtà se non siamo in grado di contrastare efficacemente i poteri che ci stanno schiacciando?
A che serve tentare di studiare il minimo particolare del DNA,  dei neutrini se ci  si scorda che tutto quello che noi siamo e utilizziamo in questo mondo non lo abbiamo creato noi ma ci è stato donato e Colui che lo ha fatto lo abbiamo relegato in un angolino nelle nostre vite, pronti a spendere tempo per un aperitivo, un happy hour, ma privi di tempo per chiederGli aiuto, ringraziarlo, domandarGli una mano.

Questa è la preghiera: un' umile invocazione, richiesta, ringraziamento.
Ne avremmo molto bisogno, avremmo bisogno di aiutarci e di chiedere aiuto ma l'uomo stupido del 2000 ha dimenticato il Suo Dio, ed è talmente superbo da credere di poter venir fuori da questa situazione con le sue sole forze. A noi ormai ci hanno spacciato tutto questo come “cavolate bigotte” figlie di un tempo “superstizioso” un tempo buio, retrogrado, vecchio, andato e allora, signori, se questa è l'epoca della ragione, della “modernità”, e non della superstizione dovete spiegarmi perché tanti santoni, maghi e astrologi da strapazzo fanno sempre più soldi e le loro ingannevoli attività spuntano come funghi.
Se questa è l'epoca dell'uomo “intelligente”  dovete spiegarmi per quale motivo pur sapendo ormai che il debito che abbiamo NON PUO' essere pagato non cambia NULLA ma anzi sprofondiamo sempre più in un abisso di miseria e povertà materiale e immateriale, ci lasciamo depredare non solo delle cose di cui abbiamo bisogno ma anche di noi stessi, della nostra anima.

Non sono parole fumose, se l'uomo non riscopre perché è stato creato nel mondo e qual è lo scopo ultimo della sua esistenza non verrà fuori dal baratro in cui si è avviato, per concludere vorrei condividere con chi legge, parte di un'affermazione di P. Rondoni:
“Il cancro è rottura di un mirabile equilibrio organico variamente indotta, e ciò che deve essere spiegato anzitutto è l'equilibrio con le sue leggi che lo fanno così finalisticamente ordinato.
Io ho detto parecchi anni fa che il mistero sta nel NON cancro anziché nel cancro”.

Regine



24 commenti:

  1. ritengo che la stupidità allusa nell'articolo è dovuta al fatto che una buona parte della società sta ancora troppo bene...
    lelamedispadaccinonero.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Sono pienamente d'accordo, la stupidità dell'uomo in questo periodo è grande. E' vero l'uomo ha perso il contatto con il Divino che lo ha creato, è come un bel elettrodomestico non attaccato alla corrente e quindi non funziona.
    L'uomo deve tornare alla fonte ma oggi è difficile trovare la strada.
    Più che la scienza credo sia stata proprio la religione ad allontanare l'uomo da Dio, avendo assunto caratteri di spettacolarità celebrando "messe spettacolo" per generare santi, portando la preghiera da dimensione intima e profonda capace di agire all'interno dell'uomo un'evoluzione spirituale, ad evento spettacolo da "happy hour della preghiera" che non produce nulla nello spirito se non un momentaneo moto emozionale.
    Un uomo sviato dallo spirito è un uomo che non funziona ed è stupido!

    Pascal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido la metafora della corrente e dell'elettrodomestico. Si, ci siamo persi ma c'è ancora speranza, abbiamo ancora tempo, basta impiegare volontà, logica e avere fede.
      Sulla religione c'è da fare un importante distinguo fra la falsa "chiesa" (vertici del vaticano) che ha volutamente messo in scena "messe spettacolo" e altro poichè, in realtà, con Gesù non ha nulla, a che fare, e la VERA Chiesa, voluta e fondata da Gesù, che fra mille difficoltà sta portando avanti la Sua dottrina e il Suo messaggio in questi difficilissimi tempi di apostasia e follia generale.
      Purtroppo il discorso è troppo importante e ampio per essere affrontato in un semplice commento.
      Regine

      Elimina
  3. Che dire? Un dio che non si assume responsabilità per il suo creato, insomma per le proprie azioni, è il degno esempio cui si ispirano da sempre i potenti e le carogne varie che abitano il pianeta (e chissà cos'altro). La stupidità è un fattore oggettivo (in un certo senso): un tempo ci pensava la selezione naturale a mantenerne la percentuale entro limiti accettabili (funzionali alla sopravvivenza della specie), oggi è ottimo strumento per ottimizzare il controllo della massa umana. La scienza, o gli scienziati, è fallace e non ha obblighi morali, che sono però prerogativa delle persone e limite (variabile) sociale e politico (da cui, a volte, il dubbio e lo scrupolo del ricercatore). Dovremmo ricordarci di quel che siamo: individui responsabili delle nostre azioni (a differenza dell'esempio citato all'inizio): potrebbe essere già sufficiente a ristabilire un "ordine naturale" sicuramente più vicino ai nostri bisogni e, alla fine, perfino ai nostri interessi.
    (Potrei aggiungere che l'inutilità di questo commento è la prova indiretta della sua validità, ma sembrerebbe un atto di presunzione.)
    (Mirko)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le rispondo per punti:
      1) Dio è costantemente responsabile di ciò che accade nel mondo, se se ne disinteressasse cadremmo tutti nel nulla. Pensi ad una lampadina che si spegne. Fine della luce. Dio non rinnega NESSUNA sua creatura (e qui il discorso sarebbe lungo) ma semplicemente non viola ciò che ha donato dopo l'esistenza: il libero arbitrio. Dio non forza la volontà dell'uomo. Lei stenderebbe una mano ad una persona che, non solo non le chiede aiuto, ma la riempie di insulti dalla mattina alla sera? Per farle un esempio banale e sicuramente riduttivo. Noi umani facciamo di peggio.
      2) La massa è abbassata e appiattita VOLUTAMENTE ai livelli attuali di stupidità, come è possibile? Basta accendere la tv per avere una semplice idea, o leggere il programma scolastico delle scuole elementari. Noi in potenza possiamo essere "molto", intellettualmente e umanamente parlando, o "poco". Ecco,ai poteri che ci schiavizzano fa comodo averci "pochissimo".
      3) la scienza è materia umana, gli scienziati sono uomini, se gli uomini hanno obblighi morali mi sembra logico concludere che anche i primi due li abbiano. Non cerchiamo o diamo (indirettamente) scuse ai comportamenti ignobili di certi personaggi che, trincerandosi dietro gli altisonanti titoli di "dottore" o "professore" poi compiono le peggio porcate sulla pelle, come al solito, della povera gente.
      Buona serata
      Regine

      Elimina
    2. probabilmente riceverò molte critiche dopo che avrete letto il mio pensiero ma io son fatto così, pane al pane, vino al vino (:

      sono ateo (ma invidio chi ha fede), ritengo che se ci fosse un Creatore, un Padre, non permetterebbe lo scempio che si perpetra ogni giorno .

      potrei argomentare meglio ma fondamentalmente il mio ateismo si fonda su questo

      lelamedispadaccinonero.blogspot.it

      Elimina
    3. http://perchiunquehacompreso.blogspot.it/2014/04/dio-esiste.html

      Elimina
    4. grazie per questo link, un video che và dritto al cuore però il paragone è fallace...
      se uno non si taglia mai i capelli (uno come me insomma) può benissimo sopravvivere per cui il barbiere non ha l'obbligo di intervenire.

      se una persona è malata o disgraziata il padre deve aiutarlo, questi tempi oscuri necessitano un intervento "esterno" che non arriverà dato che non c'è nessuno...

      Elimina
    5. Sequenza degli eventi finali secondo la bibbia quindi scritti in tempi non sospetti.Corruzione totale dei costumi,della morale e della società in generale,e mi sembra che qui ci siamo, cattolici (quelli veri)ridotti ad un piccolissimo numero ed anche qui mi sembra che ci siamo,Grande tribolazione quale mai vi fù dall'inizio del mondo, e qui molti si sono sbizzarriti nel capire cosa sarà guerra nucleare?,asteroide che colpisce la terra?vedremo,alla fine della grande tribolazione ritorno di Gesù in potenza e gloria sconfitta del male ed ingresso di tutti i giusti nel regno dei cieli regno eterno di felicità per chi lo avrà meritato.Ora se tutti questi eventi si stanno verificando e se ci sarà la grande tribolazione come facevano a prevederlo con circa 2000 anni di anticipo?.Lo sai quanto è la nostra vita rispetto all'eternità? niente se fai un paragone con il nostro metro del tempo la nostra vita rispetto al sempre è paragonabile ad un decimo di secondo rispetto a 100 anni,tu scambieresti per tuo figlio un decimo di secondo di sofferenza con 100 anni di salute e felicità?.Perchè Dio non interviene?vediamo se lui apparisse domani in cielo tutti gli uomini diventerebbero istantaneamente buoni oppure molti si piegherebbero alle sue leggi solo per paura?hai letto i vangeli?Dio ci ha creato per la stessa ragione per cui noi facciamo figli per amarli ed essere riamati da loro tu vorresti che tuo figlio ti amasse per paura delle punizioni oppure per sua libera scelta?Dio ci da una vita di tempo per scegliere se amare lui ed essere suo figlio oppure andartene di casa per la strada che tu ti scegli se tuo figlio da grande se ne vuole andare e non vuole seguire gli insegnamenti che tu gli hai dato cosa fai lo rinchiudi di forza in casa o lo lasci libero di farlo sperando che poi capisca che era meglio per lui seguire le regole e gli insegnamenti che tu gli avevi dato e che erano solo per il suo bene e per essere felice?bene Dio con l'umanità stà facendo propio questo.Si narra che S.Agostino che si faceva molte domande su Dio (è famoso perchè da ateo anticlericale a circa 50 anni si convertì diventando santo)passeggiando sull spiaggia di Ostia vide un bambino che con una conchiglia prendeva l'acqua dal mare e la gettava sulla spiaggia allora il santo vedendo questo bambino lì da solo gli domandò bambino cosa stai facendo? ed il bambino gli rispose voglio svuotare il mare con questa conchiglia e S Agostino gli disse ma questo è impossibile allora il bambino gli rispose ma questo è propio quello che tu stai facendo cercando di capire l'opera di Dio con la tua piccola mente il santo rimase pensieroso e sbigottito dalla risposta e voltandosi di nuovo vide che il bambino era sparito.Cercare di capire i piani di Dio con la nostra razionalità e come volere svuotare il mare con una conchiglia quando questa vita finirà capiremo tutto alla perfezione adesso accontentiamoci di avere degli spazi di luce e per i punti oscuri accontentiamoci di credere per fede.Comunque e qui parlo per esperienza personale Dio si manifesta in molti modi siamo noi che spesso facciamo finta di non vederli io ero accanitamente ateo anticlericale con tutto quello che ne consegue ma Dio da buon padre non mi ha abbandonato alla mia stupidità certo mi ha fatto andare per la strada che avevo liberamente scelto sino a che mi sono trovato in un vicolo cieco e a quel punto potevo gridare solo a lui e lui propio come nella parabola del figliol prodigo non mi ha fatto attendere.Il fatto che tu oggi sia qui a Discutere di Dio invece di essere da qualche altra parte è un segno che oggi non riesci ancora a capire.Visto che il video del barbiere non ti ha convinto prova con questo magari questo ti convincerà
      Ciao
      Emiliano
      http://www.youtube.com/watch?v=B6vQN2tVOb4

      Elimina
  4. Gadda lo chiamava "oceano della stupidità". E' un oceano che ci ha sommersi.

    RispondiElimina
  5. Monia Benini è stata nominata coordinatrice della comunicazione del gruppo europeo 5 stelle.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per le europee pbc ha sostenuto il 5s, ho conosciuto personalmente Monia, ho condiviso le sue idee ma ora ha perso tutta la fiducia che riponevo in lei...
      ho mandato una mail per avere spiegazioni a riguardo ma non ho ricevuto risposta

      Elimina
    2. Aspettiamo, il fatto che l'abbiano chiamata può essere anche positivo, Monia potrebber prendere questa occasione per "fare" scuola a queste persone che di europa non sanno un tubo. Molti hanno visto negativamente questa cosa e anche il metodo di nomina del gruppo di comunicazione, facendo osservare che la rete non aveva deciso nulla, trovo lecito e giusto fare certe osservazioni, quando fatte con criterio.
      Adesso vedremo il peso specifico delle sue denunce di questi anni. Perchè è facile praticare l'astinenza nel deserto ben diverso è praticarla nell'abbondanza di una ricca tavola imbandita. Nell'attesa continuo a camminare raccogliendo bottiglie.

      Elimina
    3. i grillini non mi sembrano affatto degli sprovveduti, anzi
      aspettarsi qualcosa di buono dalle serpi è assurdo

      Elimina
    4. A me sembrano parecchio sprovveduti parlo di quelli europei
      Io sono quello di queste domande
      https://www.youtube.com/watch?v=dpZQDq5yxS4

      La mia posizione in merito a certe tematiche è chiara.

      Elimina
    5. no, secondo me sono in malafede
      certe facce grilline non mi ispirano alcuna fiducia...
      e io molto raramente mi sbaglio quando giudico una persona dalla faccia, te lo assicuro

      Elimina
  6. Porella ...che brutta fine ...!!!

    anche lei come Messora ???....che parlava ...parlava...bla bla bla .e poi è entrato nel libro paga dei suoi datori di lavoro cioè Casaleggio /Grillo ..ha fatto velocemente dietro front e ha promosso tutta la linea del M5s....che è esattamente il contrario di cio che Messora stesso predicava prima....

    c'è poco da fare...bastano 3 euro , due brioche e 5 noccioline..per un posticcino di visibilità.....e si cambia casacca...cosi son fatti gli italiani.

    ciao
    Shardan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in tempi di crisi fa comodo un lauto stipendio XD
      predicare bene, razzolare malissimo...
      ciao Shard, come stai?
      stai leggendo il mio racconto a puntate?
      in caso di risposta negativa dagli un'occhiata quando hai tempo

      Davide

      Elimina
  7. Per gli atei,i new agers,quelli che pensano che la moneta debito e l'accumulo di ricchezze sia il fine ( invece e' solo il mezzo) leggete
    " massoneria e sette segrete".Se avete capito che molte cose che sapevate erano false erano cioe' quello che "loro" volevano che voi credeste e sapeste,dovete prendere in considerazione che anche su tutto il resto compreso fede e religione sia lo stesso.Se non volete essere fregati sulla cosa piu' importante per voi e cioe' dove trascorrerete l'etenita' informatevi non fatevi fregare non fermatevi alla moneta debito.
    Emiliano

    RispondiElimina
  8. x spadaccino

    ciao...sto bene...e da tanto che non entro nel tuo blog....lo leggerò...

    x Emiliano
    ...ti ricordi che mi avevi dato il link per scaricarlo....lo ho letto tutto..e sottolineato con evidenziatore nelle parti importanti.faccio così con tutti i libri...son tutti pasticciati con note a penna a fianco..stracolorati con evidenziatori di colore diverso è interessantissimo...ho letto molti libri sulla massoneria...ma quello è un libro completo..ti da un idea precisa di tutto l'insieme.....

    .non mi ci trovo con le fotocopie (una montagna di fogli...non finisce mai...ho dovuto dividerlo in 4 fascicoli )...se è ancora in commercio mi compro il libro

    ciao
    Shardan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo e' il link della casa editrice di sicuro loro ce l'hanno.Questo libro mette insieme tutti i pezzi del puzzle di cui molti anche molto informati conoscono solo questo o quell'aspetto con questo libro lo sviluppo degli eventi del perche' ed il come le cose accadono diventa evidente imperdibile per tutti i veri ricercatori della verita'
      http://www.controcorrentedizioni.it/massoneria-sette-segrete-p-136.html
      Ciao Emiliano

      Elimina
  9. In Nigeria...ma in tutto il mondo islamico...c'è una strage di Cristiani (di tutte le confessioni..cattolici, ortodossi, protestanti etc etc )...vengono depredati, emarginati, perseguitati, uccisi con torture tremente.

    Guardate cosa dice DiBattista----->>> che il M5s...sia anticattolico e anticristiano in generale si è capito da tanto....ogni tanto se ne ha una conferma:

    http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/11651930/Per-Alessandro-Di-Battista-le-stragi.html

    ciao
    Shardan

    RispondiElimina
  10. no, secondo me sono in malafede
    certe facce grilline non mi ispirano alcuna fiducia...
    e io molto raramente mi sbaglio quando giudico una persona dalla faccia, te lo assicuro

    Citazione Spadaccino

    Secondo me ...nei loro confronti bisogna sempre tenere la porta mezza aperta...per un possibile dialogo...almeno con la base.

    Sostanzialmente il M5s...è "fuffa"...il potere quello vero ...cioè il "Vero Potere "...che non è certamente Renzie...o Berlusconi...o altri del pollaio istituzionale conosciuto....del M5s...non solo non ha paura...ma lo ritiene "funzionale" alle loro strategie (anche se apparentemente per gli ingenui potrebbe non sembrare )...

    Il M5s incanala perfettamente tutta la rabbia sociale....e poi sistematicamente la "sterilizza "....QUESTA E' LA SUA FUNZIONE....(non per nulla il "Vero Potere" ha permesso che sto movimento in brevissimo tempo arrivasse dal nulla a quasi il Top...alla stanza dei bottoni ....nei paesi Occidentali...con una forte sovraeretrostruttura di stampo massonico nazionale/internazionale...coadiuvata dai Servizi Segreti che sono un estensione dei servizi segreti statunitensi...un movimentino "veramentre " "contro il sistema "...di strada non ne fa...viene disintegrato in vari modi....invece sto M5s ..in pochissimo tempo ...et voilà...al top...ma ci credete davvero ?...nel sistema occidentale se "quelli " (i veri potenti)...non vogliono...non fai manco mezzo metro....manco Berlusconi nei primi anni 90...ha fatto la performance del M5s...con ben altra disponibilità finanziaria e ben altri agganci massonici e non...)----->>> questi qua sono solo dei cosiddetti GATEKEEPER ( poi perché stiamo sfregiando la bellissima lingua italiana..con sti termini orrendi inglesi..non so proprio..io parlo inglese e mi piace pure...ma perché la nostra lingua . la lingua per eccellenza dell'arte, della poesia, della letteratura, della musica...è strapiena e sfregiata da sti termini che ormai tutti usano ?--->> gateekeeper, okay, sturt up, spending review, deficit , week and...break up...etc etc...quanto siamo pirla....)

    Una cosa è certa al netto della base: L'ambiguo , enigmatico , ombroso CASALEGGIO è TUTTO TRANNE CHE IN BUONAFEDE....

    Può essere un partito "contro" ???un movimento che propone un improbabile referendum sull'euro (è un bluff..perché non ne vogliono affatto uscire...questo ormai è chiaro ), quegli assurdi Eurobonds..., la tassa sui prodotti (tassa regressiva che danneggia principalmente le classi sociali basse ),...un Reddito di Cittadinanza ..chè cosi formulato..è la perfetta realizzazine di quello che proponeva un economista neoliberista infame Friedich Von Hayek...etc etc..una linea economica (ammesso che si possa definire tale...è un guazzabuglio di incoerenza ) sconclusionata e contradditoria (alla fine su tantissimi punti...propongono esattamente le stesse cose dei partiti tradizionali in primis PD e udite udite Scelta Civica )......

    sintesi: è un pollaio passato per "roba bona".

    E Casaleggio invece...se il M5s dovesse un giorno andare al potere le idee sul da farsi...sui referenti nazionali e internazionali...per attuare una strategia..LE IDEE CE LE HA ...MOLTO MA MOLTO CHIARE (state tranquilli...o meglio...preoccupatevi tanto ma tanto...)

    Sto aspettando le prime perfomance...della neo portavoce...la MONIA....che dovrà promuovere la linea del M5s...che non è esattamente uguale a quella dei sui libri e della sua divulgazione sino ad oggi.

    Monia & Messora.....una garanzia di coerenza !!!! (ce poco da fare ..noi Italiani....)

    ciao ciao
    Shardan

    RispondiElimina

Scrivi un tuo commento: