martedì 9 aprile 2013

CHI SOTTOSCRIVE?

video


17 commenti:

  1. Anch'io

    Alessandro

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo Giovanni

    RispondiElimina
  3. Proprio ieri ho avuto il piacere di affrontare questi argomenti con mio padre. Per me diciamo che è stata una piccola soddisfazione. Lui, incosapevolmente, è vittima di quello che gli innesta quell'arma micidiale che si chiama TV e io la mente libera che si documenta su internet. Gli ho consigliato come un amico di non credere nella salvezza di questi politici che lo hanno messo sotto e che hanno svenduto il paese per gli interessi dei banchieri. Io e mio fratello senza lavoro e lui nel suo lavoro la crisi la sente come non mai. Mi ha fatto la classica domanda: cosa posso fare io? Quali strumenti ho in mano? Io gli ho risposto semplicemente che è in noi stessi l'arma per sconfiggere questo sistema, la condivisione delle stesse idee. Solo la coscienza in ognuno di noi è la vera chiave del successo ma che ci vorrà tanto tanto tempo e molta pazienza. Gli ho fatto il semplice esempio di un computer quando viene riportato allo stato iniziale.. Il cervello dell'italiano (ignorante e presuntuoso) andrebbe appunto resettato e rieducato affinche' sia capace di intendere e di agire sulle buone e cattive sorti per il nostro paese. Concludo io con una domanda: come rendere pubblici questi punti citati nel filmato? Da qualcosa dovremmo partire?

    RispondiElimina
  4. Ciao Elia, bel programma. Non so se lo hai messo giù tu o meno.
    Personalmente ridurrei la pressione fiscale su tutte le attività agricole di produzione. Parlare di rifinanziamenti all'agricoltura vuol dire non uscirne più. La produzione locale è il futuro, almeno se ci interessa viverlo questo futuro.
    A presto,
    A.

    RispondiElimina
  5. Ottimo programma, già pubblicato su questo sito il 21 aprile 2012. Non si capisce chi è l'autore, sei tu Elia? Credo ché quasi tutti i lettori sperano aderire a un tale movimento/partito. Si tratta di un sondaggio per vedere se raccoglie consensi o c'è già una struttura organizzata alla quale si può partecipare, un sito di discussione? Certi punti sarebbero da affinare, sviluppare. Per affrancarsi della morsa dell'Europa ci vorrebbe l'abolizione di altri trattati. Se si raggiungesse una maggioranza per realizzare un progetto come quello, avremmo da un giorno all'altro quasi tutti contro l'Italia, si dovrebbe quindi elaborare anche un punto di programma ché consenta la produzione dei beni di prima necessità nel paese.Questo e altro, pero esiste un movimento, un sito di discussione? Sarei onorato di aggiungere il mio modesto contributo per portare avanti un iniziativa come quella. Ottima alternativa, comunque o ci muoviamo cosi o creperemo schiavi e anche nostri figli.
    complimenti, claude.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido in toto quanto da lei scritto. Dobbiamo partire da qualcosa per farci sentire dal resto del paese. Anche qualcun'altro come il signor Grillo si vanta del fatto come siano cresciuti dal "nulla" (per modo di dire) e adesso sono la prima ehm.. forza politica in Italia. Se vogliamo far nascere qualcosa io sono pronto :-)

      Elimina
  6. Scusatemi in anticipo se mi dilungo un po, il soggetto è appassionante. A cena ne abbiamo parlato in famiglia. Se un comico ha realizzato un movimento votato da un terzo dei elettori in pochi anni. Movimento ideato per canalizzare la contestazione e dirigerla in un vicolo cieco, con un programma iniziale, certo interessante, ma dove mancavano i punti più importanti e ché a l'arrivo al parlamento s'era sciolto come ghiaccio al sole; a detto un figlio, è molto probabile ché un vero programma di ripristino della sovranità del popolo e della nazione abbia un successo immenso. Usando la stessa strategia di creazione ma senza casaleggio assiociate ché porta a Enamics, banca J.P. Morgan e Rockefeller, dunque NWO; cioè con un organizzazione trasparente e chiara sin da l'inizio, si potrebbe raggruppare tutti quelli ché si sono stufati della politica dei pagliacci servi di poteri occulti ché stanno distruggendo il nostro paese a una velocità crescente.
    Basta cominciare in somma. potremmo diffondere l'idea su migliaia di siti amici e costituire una base di decine, centinaia di mille aderenti ché con una piccola quota d'iscrizione permetterebbe di costituire un capitale iniziale per organizzare una coordinazione nazionale, un sito interattivo con meet-up, meet-out, radio in streaming, riunione in streaming ecc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già stato fatto. Una critica accurata dei manchi e difetti consentirebbe di non riprodurre gli stessi errori e poi sarebbe molto più veloce visto i precedenti e l'emergenza. Basta buttarsi, con un po d'impegno benevolente a l'inizio si giungerebbe rapidamente a giusti stipendi per le persone alla gestione del movimento. Con la condizione ché il potere di decisione rimanga sempre dell'assemblea di tutti membri o degli eletti votati.
      Che ne dite, vogliamo partire dalla proposizione di Elia e passare a l'azione, o aspettare zitti la schiavitù totale e irreversibile ché sta per realizzarsi. Ci ammazzano a fuoco lento con scie chimiche. cibo avvelenato ecc..,ecc..,ecc, + microship ?
      MUOVIAMOCI SORELLE E FRATELLI D'ITALIA! Ciao, claude.

      Elimina
    2. SOTTOSCRIVO ANCH' IO, E DIVULGO MA HO DEI DUBBI RIGUARDO A TUTTI I PIANI DI FINANZIAMENTO: AI SOLDI SU CARTA DEVE CORRISPONDERE UNA REALE PRODUZIONE DI CREDITO PENA LA NULLITA' DELL'AZIONE.
      GIORGIO T.

      Elimina
  7. SOTTOSCRIVO CONVINTAMENTE E , NEL MIO PICCOLO DIVULGO !
    CLAUDIO MAROVELLI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sottoscrivo e sono anche d'accordo con Arnaldo. Non sono molto afferrata in materia, ma non si potrebbe indire un referendum? Così un bel po' di gente si sveglia?
      Nadia

      Elimina
  8. Posso sottoscrivere solo se dietro quel simbolo non si nascondono i partiti che conosciamo .. ciao a tutti

    RispondiElimina
  9. seguo da circa un anno e mezzo questo blog, è ora di passare all'azione, insomma dobbiamo muoverci, e formare un movimento mi sembra un'idea davvero ottima! quando si comincia?????
    GM

    RispondiElimina
  10. Sottoscrivo ed approvo pienamente. Forse qualche piccola correzione da vedere insieme, ma indubbiamente efficace!!
    Partiamo?
    Bruno

    RispondiElimina

Scrivi un tuo commento: