martedì 5 novembre 2013

APPELLO A GRILLO E A TUTTI I PARLAMENTARI DEL M5S

video



8 commenti:

  1. Anche io ho sempre pensato che restituire i soldi era una grossa cazzata! Sicuramente andavano persi chissà in quali tasche! Ma siccome io sono diffidente vs. il M5S... non tanto per le persone oneste che ci sono... ma per la testa che puzza... sarà non facile ottenere questi soldi... salvo che ci sia una defezione nel movimento... e allora può darsi che cambi qualcosa! Stiamo a vedere che accade!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elia è coerente critico in modo profondo ma profondamente propositivo.

      Questa proposta manterrebbe intatta la promessa di non intascarsi nulla e nello stesso tempo farebbe da cassa di risonanza perchè NESSUNO HA MAI UFFICIALMENTE LE PERSONE che si sono distinte nelle battaglie per il bene di tutti noi ed in vista delle europee sarebbe da pazzi non prendere in considerazione una proposta sensata come questa alla luce dei cali vertiginosi.

      Se non fanno il salto dalla PROTESTA all' AZIONE i 5S finiranno nel BURRONE!

      Elimina
  2. Quanto esposto è di buon senso. Allo stato attuale il M5S ha preferito la soluzione radicale di non prendere i soldi per evitare che i nemici costruiscano le solite infamie per attaccare il movimento.
    Tale soluzione è ovviamente grossolana e al suo posto si deve trovarne un'altra super trasparente al fine di togliere in partenza le sicure accuse che faranno i difensori del sistema.

    RispondiElimina
  3. APPELLO A GRILLO E A TUTTI I PARLAMENTARI DEL M5S (ELIA MENTA) http://www.youtube.com/watch?v=cKaMZPkJrpQ

    Salvo5.0. Salvo Mandarà reporter per caso

    Il professore e, mi duole dirlo, Elia Menta, non hanno proprio capito uno dei pilastri fondamentali del M5S. C'e' stato un referendum in cui gli italiani hanno detto NO al finanziamento pubblico ai partiti. Prenderli, anche per la più nobile causa, significherebbe tradire in modo netto gli elettori!
    Proposta irricevibile!

    Pensiero personale li aspetto alle europee, non aggiungo altro.

    RispondiElimina
  4. Anche se sono d'accordo con Alessandro sulla coerenza, bisognerebbe però spiegare agli Italiani che comunque vada questi soldi € 42 milioni a cui abbiamo rinunciato andranno nelle tasche di quella aristocrazia europea che ha architettato questa eurotruffa e sarebbero sicuramente spesi meglio per fare una ONESTA INFORMAZIONE sul territorio che TV e GIORNALI non fanno più da 20 anni, poichè sono collusi con questo sistema europeista del PU

    RispondiElimina
  5. Per quanto sia d'accordo con Alessandro per la coerenza con il referendum e gli elettori. Sono però anche d'accordo con Elia sul fatto che quei 42 Milioni di euro a cui abbiamo rinunciato sono andati per diminuire il debito pubblico, quindi nelle mani di quegli aristocratici europeisti che hanno architettato questa eurotruffa. Magari sarebbero stati spesi meglio per fare una VERA e ONESTA INFORMAZIONE sul TERRITORIO facendo conferenze con Elia e gli Economisti dell'Accademia della Libertà di cui faceva parte il grande Nando Ioppolo

    RispondiElimina
  6. Il M5S potrebbe accettare il denaro, ma anzichè intascarlo, dovrebbero investirlo nella produzione di milioni di volantini di formato di un biglietto da visita e con due frasi FORTI impressionanti su entrambe le facce. Queste frasi devono essere sbalorditive, incisive e fortemente accusatorie verso le istituzioni cosiddette civili, verso le banche, i poteri occulti, la magistratura ed i media di regime. Questi piccoli stampati sono economici e se ne potrebbero stampare milioni da distribuirsi a pioggia sulle maggiori città italiane. Questo smuoverebbe sicuramente qualcosa nell'opinione pubblica italiana che resta ipnotizzata mentre la barca affonda..

    RispondiElimina
  7. Il M5S potrebbe accettare il denaro, ma anzichè intascarlo, dovrebbero investirlo nella produzione di milioni di volantini di formato di un biglietto da visita e con due frasi FORTI impressionanti su entrambe le facce. Queste frasi devono essere sbalorditive, incisive e fortemente accusatorie verso le istituzioni cosiddette civili, verso le banche, i poteri occulti, la magistratura ed i media di regime. Questi piccoli stampati sono economici e se ne potrebbero stampare milioni da distribuirsi a pioggia sulle maggiori città italiane. Questo smuoverebbe sicuramente qualcosa nell'opinione pubblica italiana che resta ipnotizzata mentre la barca affonda..

    RispondiElimina

Scrivi un tuo commento: