mercoledì 6 novembre 2013

CI STIAMO AVVICINANDO ALLA FINE DELLA CARTA MONETA. NON SIETE CONTENTI?


video



Lo so! E' incredibile, ma la china dove siamo diretti è questa.

C'è ancora troppa gente che ha la pancia piena, non si pone il problema, tutti entusiasti del nuovo giochino come lo smart-phone, si credono degli dèi, possono pagare tutto tramite la rete.

Tra non molto arriverà il micro-chip, (sempre per i tecnologici ignari); quando sarà estinta l'ultima generazione di anziani, non avranno più ostacoli per portare a termine questo nefando progetto.

La colpa di tutto questo è solo nostra che lo abbiamo permesso, a fronte di una tecnologia virulenta che ci è stata donata e, noi l'abbiamo trasmessa alla nostra progenie senza opporci; basta fare caso alle nuove generazioni, non c'è nessun ragazzo povero o benestante che va a scuola senza il telefonino di ultima generazione, wi-fi ovunque, anche nei contatori della luce"SPIONI"-"SNOOPERS" GPS in auto, navigatori, Tablet, PC smart, tutti strumenti che ci controllano dai satelliti che oltre che ad inficiare la nostra salute, sanno tutto di noi, in ogni momento, con un clic ci possono cancellare la vita.

*****
Grazie Wlady, condivido tutto quanto hai scritto. Anzi, trovo che tu abbia avuto la mano fin troppo leggera. 
Un saluto
Elia

9 commenti:

  1. Purtroppo di sveglioni che si rallegrano all'idea ce ne sono troppi!!! Bruno

    RispondiElimina
  2. "E' evidente, e le banche festeggiano. Nel corso dei secoli, la necessità degli stati e quindi della politica, di contare sempre più sull'appoggio del sistema bancario per il finanziamento degli abusi di spesa della macchina statale e dei privilegi di politici (spesso corrotti ed incapaci), ha favorito l'instaurarsi di una connivenza simbiotica tra la politica e il sistema bancario.

    Ciò per reciproca convenienza: quella della politica di poter contare sui favori dei banchieri; e quella di quest'ultimi, di poter godere di un quadro normativo di favore per incrementare i propri affari e, in caso di dissesti, contare sull'interventismo statale."

    Paolo cederna che ha scritto questo articolo ci dice inoltre: La banca, concludendo, diverrebbe una gigantesca camera di compensazione, ossia soggetto giuridico al servizio (più di quanto lo sia oggi) dello Stato per espropriare ricchezza: ossia il presente e il futuro di liberi ed onesti cittadini. Il perché è chiaro: per rendere solvibile il debitore non c'è via più semplice che quella di compensare debiti del debitore con i crediti del creditore. E il gioco è fatto
    di Paolo Cardenà

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Errata corrige:
      Paolo cederna, oltre che in minuscolo è errato anche il nome;
      il nome corretto è: "Paolo Cardenà".

      Chiedo venia per l'errore fatto.

      Elimina
  3. vedere gente contenta e soddisfatta di tutto questo ma conferma ancora di piu' di quanta ignoranza c'è in giro,ma ci si rende conto che questo è il piu' grande sistema di controllo del popolo mai creato,ora cm ora abbiamo la possibilità di raccimolare due soldi x comprarti da mangiare,ma se il contante sparisce e uno non lavora cosa cazzo raccimola,x non parlare del fatto ke se sei un personaggio scomodo con un clik ti cancellano dal sistema,MA CI VOGLIAMO UNIRE TUTTI INSIEME E ANDARE CONTRO A QUESTA GENTE KE DECIDE X NOI UNA VOLTA X TUTTE,NOI SIAMO DI PIU' NOI SIAMO IL MECCANISO DEL SISTEMA SENZA DI NOI NON SI ARRIKKIREBBERO,E ALLORA REAGIAMO CAZZO!! scusate la volgarità!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so! E' incredibile, ma la china dove siamo diretti è questa.

      C'è ancora troppa gente che ha la pancia piena, non si pone il problema, tutti entusiasti del nuovo giochino come lo smart-phone, si credono degli dèi, possono pagare tutto tramite la rete.

      Tra non molto arriverà il micro-chip, (sempre per i tecnologici ignari); quando sarà estinta l'ultima generazione di anziani, non avranno più ostacoli per portare a termine questo nefando progetto.

      La colpa di tutto questo è solo nostra che lo abbiamo permesso, a fronte di una tecnologia virulenta che ci è stata donata e, noi l'abbiamo trasmessa alla nostra progenie senza opporsi; basta fare caso alle nuove generazioni, non c'è nessun ragazzo povero o benestante che va a scuola senza il telefonino di ultima generazione, wi-fi ovunque, anche nei contatori della luce "SPIONI"-"SNOOPERS" GPS in auto, navigatori, Tablet, PC smart, tutti strumenti che ci controllano dai satelliti che oltre che ad inficiare la nostra salute, sanno tutto di noi, in ogni momento, con un clic ci possono cancellare la vita.

      Elimina
  4. hai ragione è vergognoso,e c'è da avere paura dell'indifferenza delle persone,diamine io penso a mio figlio a tutti i nostri figli in che razza di mondo vivranno se non ci svegliamo!!! ma dico io se non lo si vuole fare x noi stessi ma facciamolo x loro x le famiglie x il nostro futuro!!!

    RispondiElimina
  5. Siamo più di loro ma tra noi sono troppi gli ignoranti.
    Nadia

    RispondiElimina
  6. Grazie Elia, l

    a stimo molto; le sembrerà strano, ma oltre a quello che scrive, ho visto il video di dove risiede e abita, una casa normale di una persona normale, così come lo è la mia e quella (che ho visto di persona) dei nostri Amici di Sanremo (la casa è lo specchio dell'anima di chi vi abita).
    Colgo l'occasione di postare il loro progetto che farò anche mio: La verità brucia!

    Oltre al mio contributo economico, cercherò di dargli spazio anche nel mio modesto blog.

    Grazie Dottor Elia per quello che sta facendo.

    wlady

    RispondiElimina
  7. Sarò noioso e ripetitivo ma non c'è ancora abbastanza crisi ma sono fiducioso.

    RispondiElimina

Scrivi un tuo commento: